Principali tappe della carriera artistica del cantante d'opera
Antonio Sabellico - basso -

Cronologia rappresentazioni Elenco delle città Biografia di Antonio Sabellico

in America Centro-Settentrionale (tournée 1910):

NEW ORLEANS (Florida - U.S.A.)
Data Teatro Opera Autore Personaggio Num.
rappr.
Note
feb. 1910 LYRIC          

LOS ANGELES (California - U.S.A.)
Data Teatro Opera Autore Personaggio Num.
rappr.
Note
21 e 23 feb. 1910 MASON OPERA HOUSE LA GIOCONDA A. PONCHIELLI ALVISE BADOERO 2  

SAN FRANCISCO (California - U.S.A.)
Data Teatro Opera Autore Personaggio Num.
rappr.
Note
4 mar. 1910 COLUMBIA THEATER FAUST G. GOUNOD MEFISTOFELE 1  

PANAMA (Panama)
Data Teatro Opera Autore Personaggio Num.
rappr.
Note
dal 2 al 30 giu. 1910 NACIONAL Opere varie       Link

Nel gennaio 1910 il Sabellico si imbarca a Genova sulla nave "Re d'Italia" ed arriva nel porto di New York il giorno 24. Egli era stato scritturato dall'impresario Lombardi nella "Italian Lyric Opera Company", che lo aspetta a New Orleans (Florida), dove si esibisce nel febbraio dello stesso anno.

La compagnia Lambardi (sic) si sposta quindi a Los Angeles (California). Il Mason Opera House di quella città, aperto nel 1903, era un luogo di incontro molto conosciuto per attori drammatici e operistici di fama internazionale, in quanto si trovava proprio al centro del quartiere di intrattenimento di Broadway. Esso fu demolito nel 1955.

Il primo Columbia Theater di San Francisco era rimasto distrutto nel tristemente famoso terremoto del 18 aprile 1906 e nel conseguente incendio che distrusse buona parte della città. Ricostruito e riaperto nel gennaio 1910, offrì subito una ricca stagione di spettacoli, tra i quali anche quello del Sabellico. Successivamente cambiò varie volte nome, tra i quali il più noto è “Geary Theater”, e attualmente è denominato “A.C.T. American Conservatory Theater”.

Allo stato delle nostre ricerche non sappiamo in quali altre città il Sabellico si reca nei mesi immediatamente successivi di quell'anno.

E' certo comunque che nel giugno del 1910 giunge a Panama con la compagnia teatrale di Marco Lombardi, che proveniva, appunto, "da un giro nel Nordamerica".

All'epoca a Panama era in corso la costruzione del canale (i cui lavori erano iniziati ormai da 31 anni e che sarà aperto nel 1915) e, nell'aspettativa di un benessere economico che si annunciava prossimo, vennero organizzate tutta una serie di iniziative artistico-culturali. In quel clima fu allestito un ricco cartellone di opere liriche nel Teatro Nacional della capitale: ben 16 spettacoli per tutto il mese di giugno, accompagnati da un grande battage pubblicitario, abbonamenti scontati in vendita nei grandi magazzini e l'Hotel Penazone che, dopo gli spettacoli, offriva agli spettatori cene a prezzi ridotti.

La compagnia Leonardi era composta da più di 100 elementi e debuttò il 2 giugno con il "Faust" di Gounod. Direttore d'orchestra era il compositore marchigiano Fulgenzio Guerrieri (1870-1938) e il Sabellico interpretava la parte di Mefistofele. Alla "prima" assistette, dal palco d'onore, il Presidente della Repubblica Carlo Mendoza, accompagnato dal Ministro della Pubblica Istruzione e dal Sindaco del Distretto. Purtroppo il pubblico occupò solo la metà della capienza del teatro, anche per via di un violento nubifragio che quella sera si abbatté sulla città.

Negli spettacoli successivi vennero rappresentate sempre opere diverse, fino all'"Aida" di Verdi del 30 giugno. Ma l'affluenza del pubblico non fu mai adeguata, un po' perché la pioggia continuò a cadere copiosamente per tutto il mese, un po' perché comunque la popolazione non era ancora molto sensibile alle iniziative artistiche di tale livello. Coloro che vi assistettero, comunque, si dimostrarono sempre soddisfatti, ogni volta apprezzando ed acclamando tutti gli interpreti. Anche gli organi di stampa si espressero favorevolmente: ne scrissero in termini entusiastici, ad esempio, "Il Diario di Panama" e "La Estrella di Panama".

La scarsa partecipazione del pubblico si ripercosse negativamente sugli incassi ed alla fine della stagione la Compagnia dichiarò una perdita di 15.000 dollari, tanto che il governo panamense decise di corrispondergli, a parziale risarcimento, una sovvenzione di 5.000 dollari, "gesto che fu molto apprezzato da tutti gli artisti."

La cronaca di quella stagione artistica è stata scritta dal dott. Alonso Roy, medico e storico di Panama (1920-2003), e si può leggere (in lingua spagnola) su questo sito.

Questa tournée del Sabellico nel nuovo continente prosegue il mese successivo a Bogotà, in Colombia.

  Teatro Nacional di Panama
Il Teatro Nacional di Panama


Per le notizie di questa pagina si ringrazia:
Carlo Marinelli Roscioni - Roma
Roberto Marcocci - Pisa - che cura un'altra pagina sul Sabellico
Pippo Martelli - Surbo (LE)

Ultima revisione: 9 settembre 2014
a cura di Maurizio Grande - Collepardo
© Vietata la riproduzione in qualsiasi forma


Cronologia rappresentazioni Elenco delle città Biografia di Antonio Sabellico

Ritorno alla Pagina principale di Collepardo