Principali tappe della carriera artistica del cantante d'opera
Antonio Sabellico - basso -

Cronologia rappresentazioni Elenco delle città Biografia di Antonio Sabellico

BOLOGNA
Data Teatro Opera Autore Personaggio Num.
rappr.
Note
20 giu. 1907 POLITEAMA D'AZEGLIO FAUST C. GOUNOD MEFISTOFELE    
22 lug. 1907 POLITEAMA D'AZEGLIO NORMA V. BELLINI      
1927 DEL CORSO TOSCA G. PUCCINI CESARE ANGELOTTI    

Le rappresentazioni dell'estate 1907 nel Teatro Politeama d'Azeglio hanno sicuramente avuto numerose repliche.
Ecco alcuni giudizi del giornale bolognese "Il Resto del Carlino" di quell'anno:
21-22 giugno: "Il basso Antonio Sabellico conquistò il favore del pubblico, soprattutto nell'aria "Dio dell'or" e nella Serenata";
25-26 giugno: "Il basso Sabellico nella parte di Mefistofele dimostrò perizia nel canto ed efficacia nell'azione";
26-27 luglio: "Il Sabellico trionfò ancora una volta, sfoggiando quei mezzi poderosi che sino dalla prima serata lo hanno reso popolare, tantoché si volle dai lui il bis dell'aria con coro del primo atto e di quella dell'atto quarto";
29-30 luglio: "Le accoglienze furono le più festose e popolari e si tradussero in continui applausi e con varie richieste di bis delle quali però venne esaudita soltanto quella dell'Aria di Oroveso nel quarto atto, che il Sabellico eseguì secondo il solito con voce imponente."

La rappresentazione del 1927 nel Teatro del Corso è l'ultima di cui abbiamo conoscenza eseguita dal Sabellico, che all'epoca aveva ben 69 anni. Di essa però non sappiamo altro, anche perché quel Teatro è andato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale. Per ulteriori notizie su questo Teatro: Biblioteca comunale dell'Archiginnasio.

Il Teatro del Corso di Bologna
Il Teatro del Corso di Bologna


Per le notizie di questa pagina si ringraziano:
Carlo Marinelli Roscioni - Roma
Pippo Martelli - Surbo (LE)
Luigi Verdi - Bologna

Ultima revisione: 29 settembre 2005
a cura di Maurizio Grande - Collepardo
© Vietata la riproduzione in qualsiasi forma


Cronologia rappresentazioni Elenco delle città Biografia di Antonio Sabellico

Ritorno alla Pagina principale di Collepardo