Sito ufficiale del Comune www.collepardo.it: Home
Comune di COLLEPARDO
(Frosinone) - Italia
 

CERTOSA DI TRISULTI

Immersa nel verde di secolari foreste si adagia questa celebre e maestosa Certosa, fondata nel 1204 per volontà di Papa Innocenzo III e affidata, dal 1208, ai monaci Certosini (da cui il nome "Certosa").
Nel 1947 essi furono sostituiti dagli attuali monaci Cistercensi della Congregazione di Casamari.
Al suo interno è possibile visitare la Chiesa con pregevoli opere d'arte e l'antica Farmacia del XVII sec. (foto sotto).
La Certosa è Monumento Nazionale e custodisce anche una ricca Biblioteca Statale con 25.000 volumi.

Tel. Certosa: 0775.47024
Tel. Biblioteca: 0775.47025

Video della Certosa

  • Trisulti e il Pozzo d'Antullo nelle foto di Fulvio Roiter.

  • La Certosa di Trisulti fa parte dei percorsi:
    - della Via Benedicti;
    - del Cammino di San Benedetto;
    - di altri sentieri.

     

    Farmacia di Trisulti
    (Farmacia di Trisulti - Trisulti's Pharmacy)

  •  

      THE CARTHUSIAN MONASTERY OF TRISULTI

    Certosa di Trisulti

    This famous and stately Carthusian monastery was founded by Pope Innocenzo III in 1204 in the middle of secular woods. Inside you can see the rich invaluable works of art Church and the ancient Pharmacy (XVII Century).
    The Monastery is a National Monument and contains a well supplied State Library.

  • Footpaths to and from the Monastery.

     

     La Chartreuse de Trisulti
     La Cartuja de Trisulti

  •  
    Orari di visita - Opening times
    Tutti i giorni - All days
    Aprile - Settembre:
    April-September:
    9,30-12,0015,30-18,00
    Ottobre - Marzo:
    October - Mars:
    9,30-12,0015,30-17,30
     

    Aiutiamo la Certosa:

    Servizi giornalistici e televisivi,
    incontri, appelli e iniziative
    .
     

     

     


    MONASTERO DI S. DOMENICO
    EREMO DI S. DOMENICO
    MONASTERO DI S. NICOLA

    Vicino alla Certosa di Trisulti sono visibili i resti del più antico Monastero fondato da S. Domenico abate (da Foligno) nell'anno 996 (foto a destra), sede della prima comunità benedettina.

     

     

    Poco distante da esso, l'antico eremo (foto sotto) in cui visse il Santo nei suoi primi tre anni di permanenza in questi territori.

  • Il sentiero "Eremo di S. Domenico".

    Eremo di S. Domenico
    (Eremo di S. Domenico - St. Dominic's Hermitage)

     

     

    Sull'opposto versante della vallata il Monastero di S. Nicola, anch'esso fondato da S. Domenico, ospitava una comunità monastica femminile (foto a destra).

  • Altre immagini dei luoghi di S. Domenico abate a Trisulti.
  •  

      ST. DOMINIC'S MONASTERY
    ST. DOMINIC'S HERMITAGE
    ST. NICHOLAS' MONASTERY

    Monastero di S. Domenico
    (Monastero di S. Domenico - St. Dominic's Monastery)

    Near the Carthusian monastery of Trisulti there are the remains of two most ancient Monasteries, founded by St. Dominic of Foligno in the year 996, and an hermitage where he lived for three years.

  • The St. Dominic's Hermitage Footpath.

    Monastero di S. Nicola
    (Monastero di S. Nicola - St. Nicholas' Monastery)

  •  

     


    SANTUARIO MADONNA DELLE CESE

    A pochi minuti dalla Certosa si può visitare il Santuario della Madonna delle Cese, piccolo eremo situato in una suggestiva grotta.

  • Il sentiero "Trisulti - Madonna delle Cese".

  • Ulteriori notizie sul Santuario delle Cese (dalla rivista "Lazio ieri e oggi" - marzo 2006).

     

    Madonna delle Cese originale

    Immagine originale della Madonna delle Cese, staccata dalla parete della grotta e oggi custodita nella Certosa di Trisulti.
  •  

      OUR LADY OF THE "CESE"

    Santuario delle Cese

    Few minutes from the Carthusian monastery of Trisulti is it possible to visit a Sanctuary dedicated to Our Lady of the "Cese", little hermitage sited into an evocative cave.

  • The "Trisulti - Madonna delle Cese" Footpath.
  •  

     


    PONTE DEI SANTI

    La strada provinciale che dalla Certosa di Trisulti e da S. Domenico porta al Monastero di S. Nicola e alla Frazione Civita prosegue fino al limitrofo comune di Veroli.

    In fondo alla vallata si può vedere il Ponte dei Santi così chiamato perché, nelle principali solennità dell’anno, San Domenico vi riuniva le comunità monastiche dei suoi due monasteri per tenere loro lunghi sermoni.

  • Il sentiero "Valle dei Santi".
  •  

      THE SAINTS' BRIDGE

    Ponte dei Santi

  • The Saints' Valley Footpath.
  •  


    Ritorno alla pagina iniziale di Collepardo
      Return to the home page